testata ADUC
730 precompilato al via dal 18 Aprile: scheda pratica
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Rita Sabelli
12 aprile 2017 11:06
 
Quest'anno i contribuenti potranno scaricare dal sito dell'Agenzia delle entrate il proprio 730 a partire dal 18 Aprile (2017), con invio telematico possibile dal 2 Maggio al 23 Luglio (2017), tutto tramite il sito dedicato infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it

Della precompilazione si occupa l'Agenzia delle Entrate utilizzando i dati presenti nell'anagrafe tributaria (dichiarazioni precedenti), aggiungendovi quelli relativi agli oneri detraibili e deducibili trasmessi da terzi (interessi passivi mutui, premi assicurativi, contributi, etc.) e i dati contenuti nelle certificazioni dei sostituti di imposta relativi ai redditi da lavoro o ai trattamenti pensionistici (cud, ora “certificazione unica”).

Dal 2016 sono scattate alcune novità. Prima di tutto l'ampliamento dei dati presenti, che includono le spese sanitarie, le spese universitarie, quelle funebri e le quote di spesa relative agli interventi edilizi per i quali si può fruire delle detrazioni fiscali del 50% (ristrutturazione edilizia) o del 65% (interventi di riqualificazione energetica).
Tra le spese sanitarie nel 730/2017 si troveranno anche quelle veterinarie, quelle relative agli acquisti di farmaci da banco e quelle per prestazioni erogate da ottici, parafarmacie, psicologi, infermieri, ostetrici, etc. Tutto grazie al “sistema tessera sanitaria” che prevede anche la possibilità di un controllo/monitoraggio delle spese da parte del cittadino attraverso la registrazione al sito www.sistemats.it
Presenti, inoltre, le quote di spese a detrazione pluriennale desumibili dalle dichiarazioni precedenti.

La regola è la stessa degli anni scorsi: si può confermare il 730 così come lo si trova o si può correggerlo e/o integrarlo, direttamente online o tramite un intermediario (centro di assistenza fiscale, commercialista, proprio datore di lavoro abilitato).

Si ricorda che l'utilizzo del precompilato non è obbligatorio: è sempre possibile non fruirne e presentare il 730 tradizionale tramite un intermediario, compilandolo da soli o con l'aiuto dell'intermediario stesso.

Informazioni e dettagli sulla scheda pratica 730 precompilato: una guida veloce per il cittadino
Pubblicato in:
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori