testata ADUC
Vita da cani. Kmimos: l’Airbnb per cani
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Donatella Poretti
10 maggio 2017 12:20
 
L’idea e’ venuta a Rob Cuevas e Roberto González che con 70 mila dollari di investimento iniziale nel 2015 hanno messo in piedi una piattaforma Internet in Messico che ora punta a diventare leader del mercato sudamericano di “Airbnb” per cani. In pratica mette in contatto proprietari di cani che per lavoro o per vacanza devono lasciare il proprio cane e non vogliono la soluzione classica della pensione e persone disponibili ad accogliere nella propria casa il cane, garantendo ospitalita’, cure veterinarie e assicurazione con tanto di video e foto da inviare per rassicurare i “proprietari” della buona salute dell’amico a quattro zampe! L’idea e’ che il cane deve stare come se fosse a casa sua!
La Kmimos si prende un 20% di commissione e garantisce che gli ospiti abbiano case adeguate e rispondenti a cio’ che dicono di offrire e che siano persone che abbiamo una conoscenza di base dei cani. Nel 2015 hanno prenotato 2.700 notti e nel 2016 sono arrivati a coprire 18 mila notti. Attualmente ha 3 mila clienti e 359 case famiglia, si aggiungono le possibilita’ di riservare solo ospitalita’ diurna, servizi di dog sitter e addestramento e tutto cio’ che puo’ servire al nostro amico. Dal Messico si sta gia’ allargando in Colombia e Argentina.
https://www.kmimos.com.mx/
Pubblicato in:
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori